I NOSTRI SERVIZI

Manutenzione macchinari

Compressori, essiccatori, chiller

  • centro di assistenza tecnica autorizzata per KAESER, PARKER-HIROSS e MATTEI
  • interventi di manutenzione programmata
  • riparazioni e revisioni
  • controllo fughe e certificazione delle apparecchiature di refrigerazione
  • rilevazione dei consumi d'aria in rete
  • noleggi a breve e a lungo termine
  • prolungamento delle garanzie di legge

Il Service di Steri è composto da un gruppo di otto tecnici specializzati, operativi nell'area NordOvest con furgoni attrezzati, coordinati dalla sede di Rivoli, per la programmazione degli interventi, l'approvvigionamento dei ricambi originali e l'aggiornamento formativo da parte delle Case fornitrici.
L'officina di Steri è punto di assistenza autorizzata per i prodotti Kaeser e Parker Hiross e Mattei.
L'assistenza tecnica prevede interventi di manutenzione programmata e/o di riparazioni sia presso la clientela sia in sede.
La dotazione di adeguati strumenti e attrezzature consente di effettuare rilevazioni sui consumi e le prestazioni delle macchine, per arrivare al corretto dimensionamento dei componenti la sala compressori e il trattamento dell'aria.
Il nostro servizio tecnico è competente all' emissione del libretto d'impianto e all'espletamento degli obblighi periodici di controllo fughe, manutenzione e certificazione delle apparecchiature di refrigerazione, di condizionamento d'aria e delle pompe di calore relativamente ai gas refrigeranti.
Steri propone il noleggio di compressori ed essiccatori in alternativa all'acquisto o al leasing.
Con una tariffa concordata fissa mensile sono assicurati l'uso e la funzionalità dell'impianto, comprendendo tutte le manutenzioni occorrenti nel periodo contrattuale.
I contratti di manutenzione programmata prefigurano un numero di interventi tecnici con periodicità sulla base delle ore lavorative previste per la macchina. Quando sono stipulati per la vendita del nuovo, possono comprendere un prolungamento della garanzia di legge.
Steri realizza impianti "chiavi in mano" di sale compressori e di reti per la distribuzione dell'aria compressa.

Pratiche INAIL

Redazione documentale per la messa in servizio di recipienti in pressione

In ottemperanza a quanto previsto dal Decreto Ministeriale 329/2004, forniamo, il servizio di predisposizione delle Pratiche INAIL per la messa in servizio degli apparecchi a pressione.

Per “Dichiarazione di messa in servizio” si intende il fascicolo da presentare all'ufficio INAIL competente e contenente i seguenti documenti in base a quanto previsto dall’Articolo 6.1 del DM 329/2004:

- l’elenco delle singole attrezzature, con i rispettivi valori di pressione, temperatura, capacità e fluido di esercizio;

- una relazione tecnica, con lo schema dell’impianto, recante le condizioni d’installazione e di esercizio, le misure di sicurezza, protezione e controllo adottate;

- una espressa dichiarazione, redatta ai sensi dell’articolo 2 del decreto del Presidente della Repubblica del 20 ottobre 1998, n. 403, attestante che l’installazione è stata eseguita in conformità a quanto indicato nel manuale d’uso;

- il verbale della verifica obbligatoria di messa in servizio, ove prescritta;

- un elenco dei componenti operanti in regime di scorrimento viscoso, o sottoposti a fatica oligociclica.

 

La Dichiarazione di messa in servizio è obbligatoria per tutti i recipienti a pressione ricadenti nel campo di applicazione del DM 329/2004 (salvo le esclusioni indicate dall’Articolo 2 dello stesso).

In particolare, per quanto riguarda i serbatoi per aria compressa:

se PS > 12 bar la dichiarazione è obbligatoria quando V > 25 litri

se PS ≤ 12 bar la dichiarazione è obbligatoria quando V > 50 litri

Controlli non distruttivi

Spessimetria ad ultrasuoni su recipienti in pressione

L’analisi spessimetrica effettuata con il metodo ad ultrasuoni, utilizzata nel mondo industriale, permette di verificare in modo rapido ed efficace la misura di uno specifico punto di un componente, al fine di definire lo spessore dei materiali metallici e non metallici, di verificare la presenza di variazioni di sezione e di ricercare eventuali riduzioni degli spessori dovuti a fenomeni corrosivi. Tali verifiche, obbligatorie su serbatoi di stoccaggio, serbatoi odorizzanti, filtri, scambiatori di calore e piping secondo quanto previsto dall'art. 12 del D.M. 1 Dicembre 2004 n° 329, vengono effettuate da personale qualificato di livello 2 secondo UNI EN ISO 9712, rispettando la Norma EN 14127 e le linee guida INAIL per le verifiche delle attrezzature a pressione. Al termine dell'analisi verrà rilasciato un rapporto ispettivo con mappatura delle rilevazioni spessimetriche, necessario per garantirne la rintracciabilità nel tempo.

Gas refrigeranti (FGas)

Libretto verifica fughe

Siamo in grado di effettuare i controlli delle fughe di gas dagli impianti refrigeranti, utilizzando personale qualificato e certificato, e redigere il relativo libretto di controllo

Verifica di efficienza energetica

Secondo l'attuale normativa, per gli impianti di condizionamenti adibiti al confort, è necessario effettuare ad intervalli regolari stabiliti dalla legge, la verifica di efficienza energetica.
Siamo in grado di effettuarla con personale qualificato e certificato e di registrarla all'interno del Catasto degli Impianti Termici (CIT)